In seguito ai disordini civili scoppiati in Asti tra guelfi e ghibellini, gli Alfieri si schierarono con il consorzio dei De Castello che comprendeva le principali famiglie nobili ghibelline, ma le continue lotte intestine in città costrinsero il Comune a chiedere aiuto ed intervento ai Signori stranieri. A Vittorio aveva dato una sorella più piccola, Giulia, e sei fratellastri, tre del primo, tre del terzo matrimonio. VITTORIO ALFIERI di anni 100 Ne danno il triste annuncio le figlie Adriana con Renato e Alessandra, Rita con Elisa, la sorella Nerina, i nipoti e parenti tutti. Vi è poi la riflessione sulla sorella Giulia, la sorella prediletta, con la quale Alfieri vive ini casa del patrigno. A po- ... bauda, cedette tutte le sue proprietà alla sorella Giulia, in cambio di un cospicuo vitalizio, e si stabilì a Firenze. Se l'Alfieri uomo muore, sopravvive il suo valore: Andrea Chénier, Cesare Balbo, Santorre Santarosa, Silvio Pellico, Vincenzo Gioberti, Massimo d'Azeglio, J.C.S. ... VITTORIO ALFIERI aalfieri_sintesi.indd 1lfieri_sintesi.indd 1 112/07/13 10.302/07/13 10.30. Perchè gli altri…” Le migliori offerte per Giulia Sorella di Vittorio Alfieri sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis! La famiglia venne così divisa in tre rami principali: Da Antonio capostipite del ramo di Cortemilia discendettero i seguenti famigliari degni di nota: La linea si estinse con la morte del poeta nel 1803, ma ebbe discendenti da membri femminili, tramite la sorella Giulia, coniugata Canalis, e quindi da sua figlia Marianna, coniugata Colli Ricci di Felizzano. Se l'Alfieri uomo muore, sopravvive il suo valore: Andrea Chénier, Cesare Balbo, Santorre Santarosa, Silvio Pellico, Vincenzo Gioberti, Massimo d'Azeglio, J.C.S. Lettere edite e inedite di Vittorio Alfieri / a cura di Giuseppe Mazzatinti Torino L. Roux e c. 1890 54 2307 Lettera di Vittorio Alfieri alla sorella Giulia Asti / [1798] 55 2618 L' Etruria vendicata poema di Vittorio Alfieri da Asti Kehl Am Rhein Baskerville 1800 56 1765 {Tragedie di Vittorio Alfieri d'Asti. Questa sensazione viene paragonata a quando negli anni giovanili fu costretto a dividersi da una ragazza di cui si era innamorato o da un amico sincero. Vittorio Alfieri nacque dal conte di Cortemilia Antonio Amedeo Alfieri, membro della nobile famiglia omonima, e dalla savoiarda Monica Maillard de Tournon (già vedova del marchese Alessandro Cacherano Crivelli). Vita di Vittorio Alfieri scritta da esso è l’opera in prosa più importante di Alfieri, da alcuni considerata il suo capolavoro. Aveva un fratello, Giuseppe Maria, e una sorella, Giulia. Le spese di spedizione internazionale e di importazione vengono pagate a Pitney Bowes Inc. Eventuali spese di spedizione internazionale e di importazione vengono pagate in parte a Pitney Bowes Inc. Epistolario, p. 6. Il figlio di Tommaso, Manuel con Alberto Solaro di Govone comandò la leggendaria spedizione alla Crociata del 1214.[3]. Proprio la vista di scarpe simili a quella dello zio fa tornare in mente a Vittorio il sapore dei confetti. L'archivio Alfieri seguì così la successione nei Canalis (peraltro preceduta da una donazione tra vivi effettuata nel 1778 da Vittorio Alfieri a favore della sorella). Una lettera sconosciuta di Vittorio Alfieri alla sorella Giulia; Una donna di cultura del primo Ottocento "Una giornata musicale" di Palazzeschi e una lettera inedita a Prezzolini; Carte Palazzeschi. (fonte Wikipedia) In Savoia, un Giovanni Alfieri, in società con la famiglia Bergognini, tenne banco a Belley dal 1343 al 1352.[5]. Se non ricevi l'oggetto che hai ordinato sarai rimborsato. Le poderose rapide sonanti Per maggiori informazioni contatta l'Agenzia delle Dogane del tuo Paese o visita la pagina di eBay sulle transazioni internazionali. In essa viene ripercorsa la vita dell’autore e si inserisce in un genere, appunto quello autobiografico, già rappresentato nel ’ 700 dalle Memoires goldoniane e dalle Confessioni di Rousseau. 2 «Antichissima e celebre famiglia astigiana che, cogli Isnardi e Guttuari, spiegava l’insegna dell’aquila; donde la creduta comune origine ed erano dette le famiglie trinarie». Prima abitazione torinese di Alfieri Accademia militare Casa della sorella Giulia. Tieni presente che i tempi sono più lunghi se la consegna internazionale è soggetta a operazioni doganali. 8. bre. A metà del XVII secolo, gli Alfieri si trasferirono nella zona di piazza Cairoli (o del "Cavallo") sull'odierno Palazzo Alfieri, casa natale di Vittorio ed oggi sede del Centro Studi Alfieriani. Son dell'aquila prodi alteri vanti Alfieri frequentò l'Accademia dove compì i suoi studi di grammatica, retorica, filosofia, legge. Discendeva da due nobili famiglie: gli Alfieri, antica famiglia astigiana, di cui le memorie risalgono al sec. vittorie brillanti, Medaglia cavaliere vittorio veneto a decorazioni e distintivi militari da collezione dal 1946A oggi, Carte gioco singole collezionabili Yu-Gi-Oh! Ciao Giulia, nell'opera di Vittorio Alfieri possiamo riscontrare un rifiuto molto netto per le forme di oppressione e un'opposta tensione alla libertà. Di nobile famiglia, fu educato presso l'Accademia militare di Torino, dalla quale uscì nel 1766 per compiere una serie di viaggi in tutta Europa. Alie il fiso nel sole ardito ciglio Letteratura italiana — breve riassunto della biografia, pensiero e opere principali di Vittorio Alfieri, Il Saul e la Mirra A Vittorio aveva dato una sorella più piccola, Giulia, e sei fratellastri, tre del primo, tre del terzo matrimonio. 1803). Questa espansione commerciale ed economica, accrebbe l'influenza e l'ascesa della famiglia sul governo della città e sui territori limitrofi: Gualla Alfieri fu console del Comune nel 1176, Guglielmo Alfieri, tra il 1250 e 1256 ricoprì più volte la carica di consigliere e sindaco del comune, così il figlio Enrico divenne podestà di Chieri nel 1263. L’infanzia La formazione all’Accademia Reale di Torino I viaggi Gli amori Tra l’Illuminismo e il Romanticismo L’ideologia L’individualismo alfieriano titanismo Le tragedie Dentro la tragedia: Antigone Le Rime Le Satire Le Commedie Le prose politiche La vita scritta da esso La sorella di Vittorio, Giulia (1747-1826), sposò nel 1764 il conte Giacinto Canalis di Cumiana. Nessuna spesa di importazione aggiuntiva alla consegna. donò tutti i suoi beni alla sorella in cambio di una pensione annua e si trasferì a Firenze, dove aveva ... vita al mito preromantico di Alfieri maestro di libertà, uomo e poeta in conflitto con il proprio tempo. Tempi di imballaggio per spedizioni nazionali. Appunto di letteratura italiana per la scuola superiore con riassunto della vita e delle opere di Vittorio Alfieri, come per esempio le tragedie e le commedie. Il Piemonte di Vittorio Alfieri ASTI La casa natale . Vita di Vittorio Alfieri ... e decide dunque di rinunciare al titolo nobiliare e ad una parte della sua eredità a favore della sorella Giulia. L'archivio Alfieri seguì così la successione nei Canalis (peraltro preceduta da una donazione tra vivi effettuata nel 1778 da Vittorio Alfieri a favore della sorella). 1. PRINCIPATO - MESSINA, L'EMPORIO PITTORESCO, ANNO 1869 (DUE VOLL. Conformi all'ultima Conformi all'ultima Studia presso l'accademia militare di Torino dalla quale esce con il grado di sottotenente. Il ragazzo venne affidato a un precettore, Don Ivaldi, con la raccomandazione di "non farne un dottorino” perché la cultura era considerata un attributo incompatibile con la nobiltà. Vittorio Alfieri nació en una familia formada por el conde de Cortemilia Antonio Amedeo Alfieri y por la saboyana Monica Maillard de Tournon, viuda del marqués Alessandro Cacherano Crivelli. Nel 1758, per volere del suo tutore, lo zio Pellegrino Alfieri, governatore di Cuneo e nel 1762 viceré di Sardegna, fu iscritto all‘Accademia Reale di Torino. Lettere edite e inedite di Vittorio Alfieri / a cura di Giuseppe Mazzatinti Torino L. Roux e c. 1890 54 2307 Lettera di Vittorio Alfieri alla sorella Giulia Asti / [1798] 55 2618 L' Etruria vendicata poema di Vittorio Alfieri da Asti Kehl Am Rhein Baskerville 1800 56 1765 {Tragedie di Vittorio Alfieri d'Asti. 24 L'unico figlio maschio di Giulia… Gli oggetti inviati tramite la spedizione internazionale potrebbero essere soggetti a operazioni doganali e ulteriori spese. Di nobile famiglia, fu educato presso l'Accademia militare di Torino, dalla quale uscì nel 1766 per compiere una serie di viaggi in tutta Europa. Antigone di Vittorio Alfieri.Asti, cortile di Palazzo Alfieri(1959), regia di Gianfrancode Bosio, compagnia teatrale "Centro nazionale studialfieriani", scene di Eugenio Guglielminetti. Nel 1240, i figli di Manuel, Guglielmo e Alferio, avendo accumulato ricchezze con la creazioni di banchi di pegno in tutta Europa, acquistarono una parte del feudo di Magliano che apparteneva al vescovo di Asti, diventando feudatari. Una lettera sconosciuta di Vittorio Alfieri alla sorella Giulia; Una donna di cultura del primo Ottocento "Una giornata musicale" di Palazzeschi e una lettera inedita a Prezzolini; Carte Palazzeschi. 22 Nell'aut. (non 17, come è detto nella Vita) 1749 da Antonio Alfieri e da Monica Maillard de Tournon: fu battezzato col nome dell'avo materno Vittorio Amedeo. Dopo aver ricevuto l'oggetto, contatta il venditore entro, L'acquirente paga le spese di spedizione per la restituzione dell'oggetto. Vittorio Alfieri nacque dal conte di Cortemilia Antonio Amedeo Alfieri, membro della nobile famiglia omonima, e dalla savoiarda Monica Maillard de Tournon (già vedova del marchese Alessandro Cacherano Crivelli). - Poeta (Asti 16 genn. Di queste notizie però non ne fanno cenno né il Sella né il Vayra né tantomeno il Merkel, che furono gli storici che evidenziarono i collegamenti per molte famiglie "Lombarde" in meridione. Letteratura italiana - Il Settecento — Breve riassunto di alcune opere di Vittorio Alfieri: Filippo, Mirra e Saul . [7], Nel medioevo la contrada degli Alfieri in Asti, si estendeva nella zona della città denominata "Contrada del Fè o de Feys" (l'attuale via Garetti); probabilmente uno dei palazzi principali era rappresentato dal palazzo dei Leoni o dei Parati, una bellissima "domus" ancora oggi presente con il classico fondaco medievale.[8]. La sorella Giulia fu mandata presso il monastero di Asti, separazione che Vittorio visse con grande dolore nonostante potesse farle visita ogni giorno. Palazzo Alfieri La seconda abitazione astigiana Monastero di Sant'Anastasio Chiesa del Carmine Chiesa di San Martino TORINO Casa dello zio Pellegrino. Nel XVII secolo Carlo Emanuele I di Savoia investì Urbano Alfieri suo "colonnello di cavalleria" del feudo di San Martino per i notevoli servigi a lui resi durante le campagne di guerra. Iniziata nel 1790, venne pubblicata postuma nel 1806. Nella zona di via XX Settembre, a poche centinaia di metri dalla contrada "Alferiorum" era presente la abbattuta chiesa di San Francesco che fungeva anche da sepolcreto della famiglia. ... VITTORIO ALFIERI aalfieri_sintesi.indd 1lfieri_sintesi.indd 1 112/07/13 10.302/07/13 10.30. Viene quindi affidato a un parroco. Nel 1758, per volere del suo tutore, lo zio Pellegrino Alfieri, governatore di Cuneo e nel 1762 viceré di Sardegna, fu iscritto all' Accademia Reale di Torino. Nota: nella procedura di pagamento potrebbero non essere disponibili alcuni metodi di pagamento a causa della valutazione del rischio dell'acquirente. - Garanzia cliente eBay - si apre in una nuova finestra o scheda, L'elenco degli oggetti che osservi è pieno, Questo importo include i costi applicabili per spese doganali, tasse, intermediazioni e altre tariffe. Il raggio di azione commerciale della famiglia andava dalla Borgogna alla Savoia e a Friburgo. Da Guglielmo, primogenito di Manuele discesero: La possibilità che gli Alfieri del Piemonte abbiano stirpe comune con quelli presenti nel mezzogiorno d'Italia è una questione che è stata dibattuta da più parti. Vittorio Alfieri, drammaturgo piemontese vissuto nel 1700, scrive la sua vita in modo dettagliato e piacevole. 23 Giacinto Canalis conte di Cumiana, marito di Giulia. Vedi il carrello per i dettagli. Alfièri, Vittorio. (non 17, come è detto nella Vita) 1749 da Antonio Alfieri e da Monica Maillard de Tournon: fu battezzato col nome dell'avo materno Vittorio Amedeo. L’infanzia La formazione all’Accademia Reale di Torino I viaggi Gli amori Tra l’Illuminismo e il Romanticismo L’ideologia L’individualismo alfieriano titanismo Le tragedie Dentro la tragedia: Antigone Le Rime Le Satire Le Commedie Le prose politiche La vita scritta da esso L'importo è soggetto a modifica fino al momento del pagamento. Dipinto da François-Xavier Fabre nel 1797 , è forse il più famoso e il più somigliante fra i ritratti dell'Alfieri. 1749 - Firenze 8 0tt. Vittorio Alfieri. Il venditore si assume la piena responsabilità della messa in vendita dell'oggetto. Alfieri frequentò l'Accademia dove compì i suoi studi di grammatica, retorica, filosofia, legge. [2] Segue Tommaso Alfieri citato tra i superstiti dalla distruzione della città per opera di Federico Barbarossa su richiesta del vescovo Anselmo ed il marchese del Monferrato nel 1174. )-CANALE DI SUEZ-PALAZZI A MILANO, Vittorio Alfieri Satire e Misogallo- della Tirrannide 1849-1851 Savoiardo-Crivel, LA VITA VITTORIO ALFIERI AUTOBIOGRAFIA 1934 COMPLETO PLANCHES, TRAGEDIE DI ALFIERI VITTORIO DA ASTI COLL'ACCENTO PROSODIA - TOMO V E VI 1818 CS, 1903 OPERE VITTORIO ALFIERI Paravia lettere tragedie commedie Asti Vigna Juvalta, TRAGEDIE DI VITTORIO ALFIERI DA ASTI 1842 tipografia di Pallade Libro antico, Il Duce annuncia la pace - l'Etiopia è Italiana - 4 giornali di epoca 1936, CLARA PETACCI-L'ULTIMA FAVORITA 1945-MORTE di MUSSOLINI-RARO FASCICOLO-ORIGINALE, Espandi l'elenco degli Oggetti che osservi, termini e le condizioni del Programma di spedizione internazionale, Yu Gi Oh Numero C39 Raggio Utopia Vittoria, Medaglia vittorio veneto a decorazioni e distintivi militari da collezione dal 1946A oggi, Carte gioco collezionabili Yu-Gi-Oh! Direttamente dal cronista Ogerio Alfieri sono degni di nota: Nel " Compendio historiale della Città di Asti ", di Guido Antonio Malabayla stampato nel 1638, si narra come nella difesa di Roma contro i Goti, vennero inviati da Asti, circa trecento cavalieri ed ottocento fanti, guidati dal comandante Ferruccio Camillo. Nel 1531, con il passaggio della città sotto il dominio dei Savoia di conseguenza anche la famiglia ebbe un periodo di decadenza, evidente anche dalla quasi totale scomparsa degli Alfieri nelle cariche del governo cittadino. destinate alla sorella Giulia di Cumiana. In oltre, verso piazza Cairoli vennero demoliti alcuni edifici rustici di servizio costruendo la facciata ovest riprendendo i caratteri della facciata principale. Il Cibrario e il Gorrini, fecero derivare anche loro il cognome Alfieri dal signifer o vessillifero che nel periodo comunale aveva l'onore di portare le insegne della città in battaglia o durante le cerimonie pubbliche. Le prime notizie certe della presenza della famiglia Alfieri in Asti risalgono a Uberto Alfieri citato il 12 marzo 1149. Il noto scrittore, poeta e drammaturgo, Vittorio Alfieri (1749-1803, conte di Cortemilia) sembra essere al centro degli avvenimenti che porteranno alla comparsa sulla collina di Santa Giulia di Francesco Astesiano che si ipotizza sia "Franz Anton Leopold Lafontaine": Cfr. PREMESSA. ALFIERI, Vittorio. Da quel momento, in segno di onorificenza, Arricino e tutta la sua discendenza poté fregiarsi di quel simbolo e gli venne dato l'appellativo di Alfiere.[1]. In un libro di Fabrizio Palma, intitolato "Historia della famiglia Alfieri compendiata e nuovamente data in luce" del 1698, l'autore asserisce che il capostipite della famiglia sia un certo signore longobardo Dauferio detto il Muto discendente dai Duchi di Benevento.[6]. Sono presenti 1 oggetti disponibili. L'importo è soggetto a modifica fino al momento del pagamento. Gianazzo F. di Pamparato (a cura di), "Storia di famiglie e di castelli", Centro studi piemontesi. Aveva un fratello, Giuseppe Maria, e una sorella, Giulia. 2 La famiglia Alfieri è una delle principali famiglie della nobiltà astigiana appartenente alle "casane", quel gruppo cioè di famiglie che ottennero la loro ascesa sociale non per discendenza patrizia, ma in seguito al prestito della valuta ed al commercio. Vittorio Alfieri nacque dal conte di Cortemilia Antonio Amedeo Alfieri, membro della nobile famiglia omonima, e dalla savoiarda Monica Maillard de Tournon (già vedova del marchese Alessandro Cacherano Crivelli). XII); e soprattutto L. CARETrI, Lettere inedite di V. Alfieri alla sorella Giulia in Studi e ricerche di letteratura italiana, Firenze, La Nuova Italia, 1951, p. 208 n. 1. Il noto scrittore, poeta e drammaturgo, Vittorio Alfieri (1749-1803, conte di Cortemilia) sembra essere al centro degli avvenimenti che porteranno alla comparsa sulla collina di Santa Giulia di Francesco Astesiano che si … Vittorio Amedeo Alfieri, conte di Cortemilia. La città passò prima sotto la denominazione angioina, poi quella orleanese; solamente alla fine del Quattrocento le lotte tra le famiglie si esaurirono, ma ormai la città aveva perso la propria libertà e la floridezza economica. Libri gratis PDF: giulia alfieri, giulia alfieri instagram, giulia alfieri sorella di vittorio, giulia alfieri tutti pronti per la scuola primaria, giulia alfieri sala baganza, giulia alfieri libri, giulia alfieri modena, giulia alfieri avvocato, giulia alfieri morpurgo, teresa giulia alfieri unimi Quasi tutti persero la vita nella strenua resistenza della città eterna; tra questi si rese celebre l'astese Arricino Moneta che durante un'azione di battaglia, riprese l'aquila, insegna di Roma, che durante lo scontro era caduta in mano ai barbari. Biografia Il conte Vittorio Alfieri nasce ad Asti nel 1749, da una delle famiglie più ricche e nobili dello stato piemontese. Ieri, poi, mi è arrivato il messaggio di mia sorella Elisabetta che diceva: ‘Giulio Giorello se ne è andato'”, ha spiegato Sgarbi non trattenendo le lacrime. Accedi a tutte le informazioni relative al notaio Vittorio Altiero con sede nel comune di Roccaraso in provincia di L´Aquila (distretto notarile di L'Aquila, Sulmona e Avezzano) Se la pagina non viene aggiornata immediatamente. «L'adunco rostro, il nerboruto artiglio, Il cugino di Guglielmo, Ogerio, redattore della famosa Cronica, fu più volte credendario della città di Asti e sapiente nel 1274, Bertramino divenne uno dei quattordici savi della Società dei Militi e Martino Alfieri venne nominato tesoriere del conte Amedeo V di Savoia nel 1300 come ricompensa del prestito di duemila fiorini concesso al conte in occasione del suo viaggio a Roma per il giubileo. Sono presenti anche alcuni dipinti: nella camera dello studio, il Ritratto di Vittorio Alfieri,donato dal poeta alla sorella Giulia. Condividi su Facebook - si apre in una nuova finestra o scheda, Condividi su Twitter - si apre in una nuova finestra o scheda, Condividi su Pinterest - si apre in una nuova finestra o scheda. 94 Likes, 4 Comments - Giulia Alfieri (@i_giuls) on Instagram: “L’applauso di una sorella significa molto di più di quello di qualsiasi folla. gioco leggero vittorie brillanti. Dei due fratelli che aveva, Giuseppe Maria morì dopo pochi mesi di vita e la sorella Giulia fu mandata presso il monastero astigiano di Sant'Anastasio. Vittorio Alfieri, drammaturgo piemontese vissuto nel 1700, scrive la sua vita in modo dettagliato e piacevole. Da Benevento la famiglia si diramò nei rami di Crema, Piemonte, Milano, Firenze, Cortona, Arezzo e Sicilia. La linea si estinse con la morte del poeta nel 1803, ma ebbe discendenti da membri femminili, tramite la sorella Giulia, coniugata Canalis, e quindi da sua figlia Marianna, coniugata Colli Ricci di Felizzano. Scrittore di alti ideali, ha precorso le istanze politiche e morali del Risorgimento. Vittorio Alfieri biografia: riassunto. Vittorio Alfieri – la vita e le opere: riassunto di Letteratura italiana per conoscere e memorizzare rapidamente. Alfieri Giulia Libri PDF gratis è un ottimo portale made in Erba (Como) che ospita ... digitale di libri digitali in formato pdf, scaricabili gratuitamente e senza libri PDF download free da scaricare, ePUB, Kindle ~ IBS PDF. Le migliori offerte per Giulia Sorella di Vittorio Alfieri sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis! (Asti 17-2- 1749 - Firenze 8-10-1803) Vittorio Alfieri - Poeta e drammaturgo italiano, uno dei maggiori interpreti delle istanze patriottiche in epoca prerisorgimentale. Autore di numerose raccolte di versi (Rime, 1804) e di un'autobiografia (Vita), dal 1776 al 1786 compose diciannove tragedie in endecasillabi sciolti, tra le quali il Saul e la Mirra sono considerate i suoi capolavori. Qui, nell’autunno di quell’anno, conobbe la prin- Nel 1736 la famiglia decise la ristrutturazione dell'edificio per opera dell'architetto Benedetto Alfieri. L'aquila venne adottata come simbolo da molti nobili che parteggiarono per l'imperatore; non a caso gli Alfieri nel periodo di maggior scontro tra guelfi e ghibellini per il potere civile della città, si trovarono a sostenere il consorzio dei ghibellini De Castello. 32. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 27 ott 2020 alle 04:22. Vittorio Alfieri nacque dal conte di Cortemilia Antonio Amedeo Alfieri, membro della nobile famiglia omonima, e dalla savoiarda Monica Maillard de Tournon (già vedova del marchese Alessandro Cacherano Crivelli). Questo oggetto verrà spedito tramite il Programma di spedizione internazionale e include il codice della spedizione internazionale. Il secondo ricordo della prima infanzia è legato a una forte malattia che lo ha quasi fatto morire. Ecco nei tratti principali la discendenza della famiglia Alfieri[9]. Antigone di Vittorio Alfieri.Asti, cortile di Palazzo Alfieri(1959), regia di Gianfrancode Bosio, compagnia teatrale "Centro nazionale studialfieriani", scene di Eugenio Guglielminetti. Nel 1736 la famiglia decise la ristrutturazione dell'edificio per opera dell'architetto Benedetto Alfieri. pochi mesi di vita e la sorella Giulia fu mandata presso un monastero astigiano. Luigi Goria che li conserve gelosamente, in Asti, e infine ne fece dono, prima di morire, a persone amiche, dalla cui cortesia ho potuto avere …